sede uffici: via XII Ottobre 1 (Genova) - via G. Mengoni 4 (Milano). Tel. 010.646.52.67

Controversie di lavoro: chi tutela i tuoi diritti ?

In questo periodo di grave crisi del mercato del lavoro e dell'economia, l'avvocato del lavoro è una figura di primaria importanza per la tutela dei diritti dei lavoratori e dei datori di lavoro.

Avvocato del lavoro: di cosa si occupa ?

L'avvocato del lavoro è un professionista esperto in diritto del lavoro e si occupa delle controversie che possono scaturire per diversi motivi tra i dipendenti e il datore di lavoro. Una delle cause più frequenti di contenzioso è la rivendicazione, da parte di un dipendente, di un diverso inquadramento contrattuale e la conseguente richiesta di pagamento delle differenze retributive.

Altre controversie possono riguardare:

  • il mancato pagamento dello stipendio
  • il mancato riconoscimento degli straordinari
  • l'interpretazione del contratto di lavoro
  • il licenziamento illegittimo
  • la sicurezza sul luogo di lavoro e gli infortuni
  • i procedimenti disciplinari
  • il lavoro in nero
  • il mobbing

Quanto è importante il fattore tempo?

Avendo chiarito gli ambiti e il campo in cui opera un avvocato del lavoro, è bene sapere che,  in presenza di una controversia di lavoro, è fondamentale rivolgersi tempestivamente ad un professionista al fine di non pregiudicare i propri diritti. Infatti, nel diritto del lavoro i termini sono scanditi rigidamente e anche un solo giorno di ritardo può, ad esempio, rendere impossibile l'impugnazione di un licenziamento illegittimo.

Come si agisce in caso di controversia ?

Un buon avvocato del lavoro agisce in modo rapido ed efficace, valutando ogni strumento offerto dall'ordinamento al fine di ottenere il miglior risultato nel più breve tempo possibile. Infatti, le controversie di lavoro possono essere risolte mediante la conciliazione, l'arbitrato, o mediante ricorso al giudice del lavoro.

In ogni caso, i documenti che sarà necessario produrre sono: il contratto di lavoro e/o la lettera di assunzione, le buste paga e, in caso di licenziamento illecito, la lettera di licenziamento. Ogni altro documento sarà valutato dall'avvocato in base ai fatti esposti dal lavoratore.

Prima opzione: la conciliazione

In caso di controversia, l'avvocato Manuel Macrì tenterà sempre una conciliazione stragiudiziale tra le parti. Tale forma di composizione della lite potrà avvenire in sede amministrativa (presso la Direzione Territoriale del Lavoro), in sede sindacale, o ancora presso le Commissioni di Certificazione. 

La fase della conciliazione inizia nel momento in cui l'avvocato, dopo aver esposto i fatti contestati, richiede alla controparte di procedere con la conciliazione depositando un'apposita istanza. Naturalmente, la controparte potrà scegliere di aderire o meno, depositando una memoria difensiva entro venti giorni dalla richiesta. In caso di rifiuto della controparte, l'avvocato potrà ricorrere al giudice del lavoro affinché provveda a decidere sulla causa.

Seconda opzione: l'Arbitrato

L'arbitrato è una forma di composizione della controversia che rappresenta un'alternativa al Tribunale: in entrambi i casi, infatti, il giudizio è affidato ad un soggetto terzo ed imparziale (che può appartenere, ad esempio, alla Direzione Territoriale del Lavoro, a una sede sindacale o alle camere arbitrali). Normalmente, il giudizio arbitrale viene avviato quando le parti coinvolte nella controversia non sono riuscite a trovare un punto di incontro durante la fase della conciliazione.

Terza opzione: il Tribunale

Nel caso in cui i tentativi di conciliazione falliscano e si rendesse necessario ricorrere al Tribunale, la decisione sarà affidata al Giudice del Lavoro. Il giudizio davanti a tale organo è accelerato rispetto alle ordinarie cause civili, ma la complessità del rito impone un elevato grado di specializzazione. Per tale motivo, è fondamentale affidarsi ad un avvocato del lavoro esperto in grado di assistervi adeguatamente.

Avvocato del lavoro: in base a cosa sceglierlo

Tra le caratteristiche principali che deve avere un buon avvocato del lavoro, vi è sicuramente la conoscenza della disciplina giuslavoristica e il possesso di un elevato grado di specializzazione, essendo il diritto del lavoro una materia particolarmente complessa. Ancora, un buon avvocato del lavoro deve poter contare su una rete di consulenti del lavoro esperti in grado di elaborare calcoli e fornire pareri in tempi rapidi.  

L'avvocato Manuel Macrì, avvalendosi di collaboratori di comprovata esperienza, presta assistenza ai lavoratori e ai datori di lavoro coinvolti in controversie aventi ad oggetto ogni tipo di rapporto di lavoro.

Devi affrontare una controversia di lavoro ?
Affidati ad un avvocato esperto



ULTIME NOVITA' DAL MONDO GIURIDICO