sede uffici: via XII Ottobre 1 (Genova) - via G. Mengoni 4 (Milano). Tel. 010.646.52.67

Recupero crediti


L'avvocato Manuel Macrì assiste i propri clienti in ogni fase del recupero crediti:
dalla fase stragiudiziale, mediante l’invio di lettere di diffida e la predisposizione di accordi e piani di rientro, fino alla fase giudiziale, con la redazione di ricorsi per decreto ingiuntivo e dei successivi precetti. Infine, assiste i propri clienti nell'esecuzione forzata attraverso pignoramenti mobiliari, immobiliari e in ogni procedura (anche cautelare) idonea a recuperare il credito insoluto.

Come funziona ?

Dopo aver contattato lo Studio Legale, l'avvocato Manuel Macrì procederà attraverso le seguenti fasi:

Esame del caso
Preliminarmente, viene valutata la situazione del creditore al fine di individuare la soluzione in grado di garantire il pieno ed immediato soddisfacimento del credito insoluto.

Raccolta della documentazione 
Viene indicata tutta la documentazione necessaria ad avviare la pratica di recupero del credito.

Tentativo di recupero stragiudiziale 
Prima di attivare la procedura per il recupero giudiziale dei crediti, si tenterà la definizione in via stragiudiziale, inviando un sollecito di pagamento al debitore oppure proponendogli un accordo o un piano di rientro.

Recupero giudiziale 
Se il tentativo di recupero stragiudiziale non produrrà risultati, si agirà in giudizio per la formazione di un titolo esecutivo e si procederà alla notifica di un atto di precetto con cui si ordinerà al debitore il pagamento delle somme dovute. Se il debitore non provvederà al pagamento entro 10 giorni verrà avviata la procedura esecutiva, pignorando i beni del suo patrimonio.

Esecuzione forzata
Il recupero giudiziale termina con la vendita forzata dei beni sottoposti a pignoramento, il cui ricavato verrà utilizzato per soddisfare le ragioni del creditore, salvo che il debitore esecutato, prima che sia disposta la vendita dei beni pignorati, non chieda di estinguere il proprio debito mediante il pagamento di una somma di denaro.

Per assicurare il miglior risultato possibile l'avvocato Manuel Macrì si avvale anche di investigatori patrimoniali in grado di effettuare un'analisi di solvibilità del debitore ed evitare che il creditore possa subire un duplice danno: non riuscire a recuperare il credito e dover pagare inutilmente le spese della procedura.

Quanto tempo serve ?

Se possiedi una prova scritta del credito (ad esempio fattura o contratto sottoscritto), è possibile chiedere con ricorso l’emissione di un decreto ingiuntivo: questo strumento permette di accelerare i tempi e di ottenere, in meno di 30 giorni, un provvedimento con cui agire immediatamente contro il debitore.

Se invece il credito non è fondato su prova scritta, è necessario ricorrere al procedimento ordinario.

Normalmente, una volta notificato il provvedimento del Giudice, il debitore adempie spontaneamente. Tuttavia, se il datore non paga nemmeno di fronte alla sentenza o al decreto ingiuntivo, lo studio legale potrà procedere al pignoramento dei beni del debitore.

Quanto costa ?

I costi per il recupero dei crediti dipendono molto dal tipo di procedimento adottato e dalle somme vantate dal creditore. In generale, il procedimento per decreto ingiuntivo è più economico del procedimento ordinario. 

In ogni caso, i costi anticipati per recuperare un credito possono essere addebitati al debitore inadempiente e pertanto, il creditore può affrontare serenamente l'investimento iniziale.

In molti casi è addirittura possibile procedere senza versare alcun anticipo, posticipando il pagamento della parcella al momento della riscossione del credito.

A tal fine, è possibile contattare lo studio legale per individuare la procedura più idonea al recupero delle spettanze.


Vuoi recuperare i tuoi crediti ?
Affidati ad un avvocato esperto

Telefono: 010.646.52.67 
E-mail: studio@m2lex.net

ULTIME NOVITA' DAL MONDO GIURIDICO